MARKETING FIERISTICO: INCONTRARSI PER CRESCERE

Italneon a Cosmofood e Viscom

Parlando di investimenti in marketing, fino a qualche tempo fa tra i primi posti - sia per importanza che per budget ad esse destinato - trovavamo la partecipazione diretta o indiretta alle fiere di settore.

Nell’era di internet e del web marketing tutto è cambiato, tanto che da più parti si sostiene ormai come le manifestazioni fieristiche abbiano perso di fatto la loro valenza: effettivamente il calcolo costo/beneficio spinge a loro sfavore, essendo troppo incerto il ritorno sull’investimento che rimane di fatto molto elevato.

Questo è sicuramente vero; ma per noi di Italneon ciò che vale di più è la sinergia tra questi due strumenti, quello virtuale e quello reale.

Attraverso il web si ottengono sicuramente informazioni altamente diversificate, innovative e aggiornate in tempo reale; ciò che viene a mancare, malgrado le chat on line, è la relazione diretta tra le persone che fornisce non solo una crescita informativa ma anche e soprattutto uno stimolo capace di condurre alla creazione di nuove idee.

Perché, di fatto, nelle aziende, anche più piccole, sono tuttora rilevanti le riunioni, gli incontri di brainstorming? Sarebbe sicuramente meno costoso comunicare all’interno di una rete interaziendale.

Per questo riteniamo importante partecipare a più fiere, sia B2B che B2C, spesso anche solo come visitatori, perché ci permettono un confronto diretto:

• sulle concrete applicazioni delle ultime tendenze di mercato dal punto di vista di materiali innovativi, processi di lavorazione, impianti utili per la realizzazione delle nostre idee da presentare al mercato;

• sulle concrete applicazioni delle ultime tendenze di mercato dal punto di vista di materiali innovativi, processi di lavorazione, impianti utili per la realizzazione delle nostre idee da presentare al mercato; •sulle nuove necessità della clientela che può essere estremamente diversificata sia dal punto di vista merceologico (alberghiero, arredamento, food, lighting…) sia da quello, non meno rilevante, geografico-culturale.

Le opportunità sono molteplici: tra le ultime visitate in ordine cronologico il Visual Communication e il Cosmofood.

Ci vediamo alla prossima!